Come ho sconfitto il blocco creativo e ripreso a disegnare: 3 passi verso la creatività.

Quando perdi l’inspirazione e non riesci più a creare, cosa fai? Ecco come ho superato (questa volta) il blocco creativo e cosa sono riuscita a realizzare una volta sconfitto!

Se sei una persona fantasiosa, che ama immaginare e inventare, sarà capitato anche a te il fatidico blocco creativo.
All’improvviso quello che più ci fa star bene diventa il nemico numero uno.

É successo anche a me, negli ultimi mesi: ho smesso di disegnare, ma soprattutto non avevo voglia di farlo.
Troppe aspettative, pretese e la necessità di arrivare a un risultato perfetto.

Mi sono fermata e ho cominciato ad analizzare ragioni, cause e soprattutto soluzioni semplici e immediate.
Di seguito ti elenco tutto ciò che ho imparato e capito del mio blocco creativo e che spero possa esserti di aiuto!
Se vuoi puoi condividere con me la tua esperienza, lasciandomi un commento! Buona lettura.

Il blocco creativo.

C’è chi crea per hobby, chi per lavoro, chi lo fa per entrambe le motivazioni, come me. 

Eppure, qualsiasi sia la tua motivazione, arriva il momento in cui non riesci più a realizzare nulla: il blocco totale

Quindi cosa si fa? 

Facciamo insieme 3 passi verso la creatività.  

PASSO 1:

ACCETTARE DI AVERE UN BLOCCO

Sembra banale ma accettare di poter avere un vuoto di immaginazione è il primo passo per ritrovarsi. 

Si crea in modi diversi e con iter creativi differenti, ma lo “star bene creando” è qualcosa che innegabilmente si lega alla produttività. Esiste uno “stress creativo buono” e uno “stress creativo tossico”: il primo possiamo usarlo a nostro vantaggio per creare qualcosa di più, raggiungere obiettivi più alti. Il secondo bisogna combatterlo. 

L’individuo creativo spesso si identifica con quello che crea e non essere momentaneamente in grado di produrre nulla mette in discussione tutto, persino se stessi. Nulla di più sbagliato. 

Gli artisti spesso odiano il proprio lavoro a causa della paura del rifiuto, della pressione di dover soddisfare aspettative non realistiche e della frustrazione del processo realizzativo. Il perfezionismo può ostacolare l’espressione creativa in modi inaspettati. 

Accettare di aver bisogno di una pausa dalla creazione è un buon inizio. Sollevarci (momentaneamente) di tutte le responsabilità, staccare dalla routine e concediamoci del sano riposo.  

PASSO 2:

RESETTARE LA CREATIVITÀ

Dopo un po’ di meritato riposo (quantificalo come meglio credi, che sia qualche ora o qualche giorno non importa, impara ad ascoltarti) prova a fare qualcosa di diverso dalla routine, magari sperimentando cose nuove, nuove esperienze:

-Vedi quel film che desideri vedere da tanto

– comincia quella serie tv che hai rimandato per mancanza di tempo;

– ascolta la tua playlist preferita;

– vestiti e fai una passeggiata;

– riprendi a leggere quel libro abbandonato sul comodino;

– contatta un’amica o un amico ed esci per un caffè;

– ascolta un podcast che possa ispirarti;

– concediti una skincare rilassante;

– vai a correre;

 come vedi sono tutte attività che possono impegnarti anche solo una mezz’ora, ma che possono rigenerarti. 

In generale consiglio di fare qualcosa di “attivo” come in questi esempi, piuttosto che passivo, perdendosi nei social ad esempio, dove certamente puoi trovare ispirazione, ma che ahimè hanno anche il grande potere di assorbire energia piuttosto che ricaricarci. 

PASSO 3:

MISSIONE ZERO ASPETTATIVE

A questo punto spero che anche tu possa sentirti meglio e abbia recuperato un po’ di quella fantasia che lo stress aveva nascosto sotto una montagna di ansie, paure e insicurezze. Adesso abbiamo una missione: riprendere a creare, ma questa volta senza aspettative. Creare solo per noi stessi, per il piacere di farlo e di poter sbagliare. 

Con me funziona un trucchetto: no gomme, assolutamente vietate. Può essere una sfida interessante, provaci e fammi sapere!

Ho ripreso in mano un quadernino che avevo deciso di riempire tutto con dei disegni fatti la sera, dopo il lavoro, come attività rilassante, ma che era rimasto lì con le sue pagine bianche a impolverarsi. Ho aperto Pinterest (per chi ancora non avesse questo social vi consiglio assolutamente di iscrivervi!) e ho guardato per qualche secondo la home, ho scelto un’immagine e ho cominciato a disegnare. Il risultato non mi dispiaceva e così ho proseguito…

Come ho sconfitto il blocco creativo: ho creato 3 nuovi pattern.

Man mano che proseguivo il risultato ha cominciato a soddisfarmi. 

Ho dovuto tenere buone le aspettative e ricordarmi che in fondo lo stavo facendo per me e che nessuno avrebbe dovuto necessariamente vedere il risultato. 

Però oggi quel risultato voglio mostrarvelo: ecco qui i 3 pattern che ho voluto raccogliere insieme, in questa mini collezione di pattern creati a mano e in digitale. 

IMG_20221121_140456
IMG_20221114_073932 (1)
IMG_20221121_140439

Pattern
Mandarini

palette

Verde

Verde celadon

Arancio

Grigio – blu

Marrone

Pattern Mandarini – caldo

Pattern Mandarini – freddo

Il profumo dei mandarini mi ha ispirata e non ho saputo resistere all’arancione!

Ho creato una parete di foglie e fiori, tra i quali spuntano qua e là macchie arancioni: mandarini interi e mandarini sbucciati a cui non ho saputo resistere.

 

Pattern
Gioco di origami

palette

Verde Felce

Verde Alloro

Arancio terracotta

Beige

Avorio

Magazine_with_palm_shadow_mockup

Ormai lo sai: sono affascinata dagli origami!

Così ho nascosto piccole volpi, topolini e coniglietti di carta tra foglie, fiori di protea e margherite, qualcosa che in qualche modo avevo già fatto in una collezione di carte da parati, ma che questa volta ha un aspetto più giocoso, divertente. 

Pattern
Delicati Fiorellini

palette

Marrone scuro

Grigio

Avorio

Grigio – blu

Marrone

Ho questo barattolo di vetro dove conservo un paio di rametti di fiori esiccati e qualche altro fiorellino che ho raccolto dalle piante sul mio balcone, ormai staccatisi dai loro rami. 

Sono stati il modello per questo pattern, molto fragile e delicato, dai toni un po’ romantici, ma che nel complesso trovo molto rilassanti!

Finisce qui l’articolo! Spero di averti in qualche modo dato l’ispirazione e la voglia di riprendere a creare. Sarò felice di leggere la tua esperienza e di confrontarmi con te:
cosa fai quando hai un blocco creativo?

Iscriviti
Notificami
guest
0 Commenti
Feedback in linea
Vedi tutti i commenti
error: Il contenuto è protetto!
0
Lascia un commento!x